Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie.

Newsletter!

Iscriviti, resterai sempre informata!!

leggi la nostra Privacy Policy
Potrai rimuoverti da questa lista in qualsiasi momento

x

il mio Blog

Poi c’è questo Blog, nato per darti suggerimenti e consigli per organizzare al meglio il giorno delle tue nozze.
Parlo come wedding planner, e ti racconto alcuni fra i matrimoni realizzati, alcuni fra i progetti di wedding design, fornisco informazioni in merito al bon ton, ti aiuto a capire come riconoscere i fornitori giusti ed evitare quelli sbagliati. Ma ti parlo anche degli errori che spesso vengono commessi e riporto alcune strategie per poterli evitare.

Ho dato vita a questo Blog perché troppe volte ho visto matrimoni sbagliati, che hanno inevitabilmente rovinato il giorno speciale di due innamorati e dei loro invitati. Qui troverai post sugli aspetti organizzativi, sul flower design, sulle idee e le tendenze, sui matrimoni a tema, sulle decorazioni e tante curiosità sulle spose e sugli sposi.
Wedding

L'abito e gli accessori secondo il dress code di Carla Gozzi

Il corso di Carla Gozzi sul dress code mi è piaciuto tantissimo. Carla è una donna adorabile ed è un piacere ascoltarla.

Oggi nel mio blog vi racconto un po’ della sua lezione.

Il dress code del Wedding ha regole ben precise che la wedding planner deve conoscere per consigliare la sposa, lo sposo e tutti gli invitati, ma naturalmente è sempre la sposa a decidere!

Inizio con raccontarvi dell’abito della sposa e degli accessori indispensabili. I guanti ed il velo sarebbero accessori obbligatori.

 

L’abito

 

Il bianco per il matrimonio rappresenta la purezza. La purezza è rappresentata, nelle regole basi entro i 30 anni. Se ci si sposa entro i 30 anni l’abito può essere bianco candido, bianco ottico.

Dopo i 30 l’abito bianco si colora un po’, per esempio un bianco vaniglia, un bianco magnolia, un bianco vintage, insomma il bianco prende delle variazioni cromatiche. 

Modelli di abito in base alla fisicità:

  • sirena: abito che accarezza i fianchi, disegna le forme, per poi aprirsi a ventaglio verso le caviglie. La figura viene sottolineata e aiuta ad esprimere la propria femminilità. Si consiglia a chi ha un punto vita stretto;
  • perla: l’abito lo si può immaginare come a forma di goccia. Il fisico della sposa è ben proporzionato, ma con fianchi larghi, importanti. Questo modello, passata la linea della vita, si allarga;
  • diamante: la sposa ha un corpo prosperoso, non esiste il punto vita;
  • baguette: è consigliato a ragazze androgene, molto magre.

 

I guanti

La sposa prima deve scegliere l’abito e poi gli accessori.

Tutti gli atelier hanno moltissimi accessori. I piccoli atelier hanno più elasticità nel proporci accessori diversi, perché sono fatti artigianalmente, lavorano con i tessuti, le sarte,…per esempio possono creare il guanto con lo stesso pizzo dell’abito.

I guanti possono essere in raso, a rete, in tulle, a mascherina, lunghi o corti.

In raso lunghi e morbidi si prestano ad un vestito molto semplice, minimale, oppure lunghi e super aderenti, in tessuto stretch.

Attenzione!

La sposa deve togliersi i guanti quando arriva all’inginocchiatoio. Sarà emozionata, la sudorazione sarà aumentata e avrà le mani un pò umidicce. Vi immaginate la scena? Non sarà facile togliere i guanti!

Il guanto mascherina ha le dita bucate. La base è in tulle nudo e ricami in pizzo. La sposa lo può tenere, perché la fede si mette senza problemi. Bellissima soluzione!

Ci sono tantissimi modelli di guanti, avete l’imbarazzo della scelta.

Oggi mi fermo qui, alla prossima puntata.

 

logoOKorizz600.png
Non ci sono mai problemi,
solamente soluzioni.
© Copyright 2019 - DENISE FAVA
Designed by Beautiful Mind Creative Studio
All rights reserved

Credits

ziwa.png
badge_green_it1.png

Newsletter

Restate in contatto

Search